Effetto domino nel mondo del gioco d’azzardo

gioco d'azzardo

C’era da aspettarselo che la sentenza del Tar di Bolzano per i “luoghi sensibili” producesse tanto rumore… ma certamente non per nulla! Questa decisione contro la Provincia di Bolzano porterà un grande sconquasso nel mondo del gioco d’azzardo e dei casino online affidabili con bonus ed i suoi operatori stanno guardando con speranza “questa voce” sperando che provochi una sorta di “effetto domino” e che, piano piano, anche gli altri Tar della Penisola comincino a guardare con un poco più di attenzione tutte le problematiche del gioco e che guardino i vari ricorsi presentati dagli addetti ai lavori non con la superficialità che forse è stata prestata sino ad ora.

In realtà, gli argomenti del gioco, non avrebbero mai dovuto essere stati presi con superficialità dai Tar, ma forse l’onda “no slot no azzardo” ha coinvolto, ovviamente in buona fede, a volte anche chi era deputato a decidere del destino di tante aziendine che volevano veder rispettato il loro impegno ed il loro lavoro. In ogni caso, il parere del Tar di Bolzano avverso la Provincia, laddove la stessa vuole creare ulteriori “e nuovi luoghi sensibili” dove peraltro esiste il divieto quasi totale del gioco legale, è stato una sorta di “fulmine a ciel sereno” che porterà invece che “tempesta” un po’ di respiro e di speranza nel settore.

Proibire il gioco lecito e proibire di giocare nei casino online legali aams su tutto l’intero territorio “bolzanino”, secondo chi scrive, equivale a lasciare il campo libero alla criminalità organizzata ed al gioco irregolare: si favorisce così la crescita del gioco d’azzardo illegale ed anche, probabilmente, l’aumento del numero dei giocatori patologici e l’aggravamento delle loro condizioni esistenziali: questa sentenza del Tar è per il gioco legale come aver vinto una “battaglia”, ma naturalmente non fa cantar vittoria anche se un po’ di allegria indubbiamente questa pronuncia l’ha provocata.

Quello che il settore del gioco si auspica, e particolarmente quello collocato nella parte del territorio d Bolzano, è che in futuro non ci si debba rivolgere sempre ai Giudici per far comprendere determinati concetti, ma bisognerebbe farli capire in ambito politico ed istituzionale in modo che tutto funzioni in modo scorrevole ed in modo da non doversi sempre trincerare dietro gli articoli del codice per poter svolgere una attività ludica. Le vie della ragione e del confronto dovrebbero far arrivare alla comprensione di un problema comune, come la buona politica a volte insegna.

Una cosa che certamente affranca i sentimenti di chi ama il mondo del gioco d’azzardo e quello dei migliori casino online italiani legali è che questa pronuncia del Tar di Bolzano è la prima nella quale viene dichiarata ufficialmente l’illegittimità dell’effetto espulsivo delle norme territoriali e del proibizionismo inflitto al gioco legale. Ed anche che questa pronuncia, infine, ha annullato le delibere della Provincia sul distanziometro dei 300 metri entro cui non è possibile installare apparecchiature da intrattenimento e questo perché la stessa Provincia non ha compiuta una adeguata istruttoria in merito. Si vuole ribadire che questa sentenza arriva dopo tanti anni impiegati a contestare queste norme assolutamente nocive per il settore del gioco da parte delle varie associazioni e da tanti operatori: si spera proprio che sia solo l’inizio e che piano piano il concetto si allarghi a tutta la Penisola.